Lega Nord

L’automobile vinta dal marito della promotrice: «Tombolata a prova di dubbio»

«Non c’è nessun dubbio sulla regolarità della maxi tombolata dei commercianti», parola di Luca Caremi, assessore al commercio della città di Calolziocorte tra gli ospiti dell’evento finale andato in scena domenica pomeriggio. Del resto, l’estrazione dei numeri ha avuto luogo sotto lo sguardo attento di oltre milletrecento persone, tra le quali anche chi scrive. Ma l’assegnazione dell’auto in palio, per pura casualità, a Sergio Ravasio di Rossino ha destato clamore. Qualcuno ha voluto malignare sull’esito finale della manifestazione, mentre gli altri hanno colto questo risultato con la dovuta serenità, attribuendo ad un grosso colpo di fortuna la vincita della Chevrolet Matiz da parte del marito di Cristina Valsecchi; in altre parole, l’ideatrice e la principale promotrice dell’iniziativa di successo, che anche in occasione dell’appuntamento di domenica al Dancing sport del Lavello si trovava sul palco insieme alla presentatrice, Irene Colombo.
Ma che – è il caso di sottolinearlo – non ha estratto che una manciata di numeri, mentre gli altri sono stati scelti dalle mani della stessa Irene, dei calolziesi presenti in sala e addirittura del sindaco Paolo Arrigoni. Inevitabile che, in città, la notizia sia circolata rapidamente di bocca in bocca.
Del resto, se sono state consegnate 2859 cartelle, erano tanti i cittadini che speravano nel primo premio e che, di conseguenza, sono rimasti a bocca asciutta. Ma vedere qualcosa che non c’è, dietro la conclusione della maxi tombolata (con l’auto assegnata per sorteggio, vista la concomitanza di due tombole), appare eccessivo, come possono testimoniare le 1310 persone che hanno partecipato, dividendosi i quattrocento premi in palio.
In ogni caso, il clamoroso successo della manifestazione è ancora nell’aria e garantirà la riproposizione delle iniziative di Natale anche il prossimo anno, per stimolare i cittadini ad acquistare le loro strenne natalizie nei negozi del capoluogo.
Verso la fine del mese, il comitato dei commercianti calolziesi si riunirà per fare il punto della situazione, con il resoconto di costi e ricavi legati all’iniziativa «Natale a Calolzio». Nel frattempo è già allo studio la prossima proposta, che dovrebbe prendere forma nel giro di qualche settimana e riguardare un progetto benefico in Africa.

Un'immagine della premiazione della Tombola di Natale


Tratto da: www.laprovinciadilecco.it