Lega Nord

Vigili, meno multe ma i punti tagliati sono in aumento.

Le multe diminuiscono ancora, ma l’importo incassato resta in linea con quello degli anni scorsi (attorno ai 160 mila euro), mentre si registra un picco di punti tagliati, ben 1805. L’occasione per fare il punto sull’attività della Polizia locale calolziese è stata data dalla conferenza stampa che ha visto protagonisti l’assessore alla sicurezza Luca Caremi e dal comandante Andrea Gavazzi.
«I nostri vigili vanno senza dubbio encomiati per impegno e risultati, considerato che a livello di organico (7 operativi più un’amministrativa, ndr.) siamo quasi ai minimi storici – ha esordito Caremi – Devono far fronte a una serie di incombenze e a problemi emergenti, come l’abbandono di rifiuti e i vandalismi, ma riescono a fare tutto nel modo migliore».
Dallo scorso anno, sono stati accentuati i controlli sui mezzi pesanti: fermati a campione, ne viene verificata la tabella di percorrenza con una strumentazione apposita, che permette di accertare se le ore di guida degli autisti siano entro i limiti previsti o se stiano sforando, «causando gravi rischi potenziali all’incolumità propria e altrui per la riduzione dei tempi di reazione». E producendo multe che si attestano attorno agli 800 euro.
«A volte ci ringraziano addirittura, quando li sanzioniamo, perché spesso sono costretti dai datori di lavoro a compiere tragitti massacranti senza potersi fermare – ha rivelato il comandante Gavazzi -C’è da dire comunque che la maggior parte dei camionisti è in regola e che gli stranieri sono i più corretti, in generale».
In ogni caso, il numero di sanzioni elevate durante il 2012 è in netta contrazione: 2121, contro le 2424 dell’anno precedente. Si nota la “perdita” dell’ausiliaria della sosta, che nel 2011 aveva prodotto 213 multe. Aumentano i punti decurtati, da 1188 a 1805 (mentre nel 2010 erano stati “soltanto” 739), così come le contravvenzioni per eccesso di velocità (17), guida senza cinture (73) e uso del telefonino (183).